Re: qualche domanda

Re: qualche domanda

Forums Forum Ritroviamoci qualche domanda Re: qualche domanda

#6492
nicola
Membro

– In tre anni che vivo a Dubai non ho ancora conosciuto una persona alla quale hanno sequestrato il PC portatile per visionarne i contenuti. Comunque ripeto se non vi é materiale esplicito che possa offendere la sensibilitá di qualcuno fossi in te non mi preoccuperei per nulla.

– Il mese del Ramadan cambia di anno in anno poiché viaggia con il calendario Hijri, ovvero islamico. Quest’anno sará verso la metá di settembre e durerá piú o meno 29 giorni.

– Fa molto caldo almeno da 5 a 7 mesi l’anno con temperature che oscillano tra i 38 3d i 48 gradi centigradi. Peró da fine ottobre sino a metá marzo la temperatura é piú mite e non supera i 30 gradi di giorno. Nei mesi a cavallo di Novembre/Dicembre/Gennaio/Febbraio vi sono anche massime di 24 gradi di giorno e minime di 16 gradi di sera.

РA meno che non ti serva il titolo di studio per motivi professionali oppure per procurare visti ad un eventuale coniuge/prole, no oltre il passaporto e la patente internazionale (che in caso di residenza dopo un certo periodo decade quindi andrebbe fatta quella locale che ̩ solo una semplice conversione) non servono altri documenti.

– All’areoporto viene dato un visto turistico valido per 1-2 mesi (anche se viene dato un mese il rinnovo del secondo é automatico) e poi scaduti i sessanta giorni si puó rinnovare per un altro mese. Il visto di lavoro invece va fatto dalla societá per la quale lavorerai e questo comporta una procedura diversa che a te coinvolgerebbe solo una volta atterrata (solo per le visite mediche).

– Non occorre nessun documento sanitario rilasciato da chicchessia. In caso di visto di residenza, necessiterá che tu ti presenti ad una clinica per effettuare dei test medici di prassi.

– A meno che le procedure di visto non lo richiedano (non credo) non occorre contattare l’ambasciata degli Emirati Arabi (Dubai é uno degli Emirati) in Italia.

– Come ho scritto nella mia prima risposta, le leggi sul traffico sono ferree solo quando vi sono autisti che hanno fatto uso di alchool e si sono messi al volante, oppure quando ci sono feriti che vengono ricoverati all’ospedale, nel qual caso se l’autista ferito é anche la vittima allora la polizia intrattiene l’altro conducente (la controparte) fino a quando la clinica dove il ferito é ricoverato non scioglie la prognosi. Apparte questi casi che definisco estremi, in caso di incidente stradale, a colpa o a ragione, basta chiamare la polizia che rilascia un rapporto e poi ci si rivolge all’assicurazione come avviene in Italia.

– Skype ed altri sistemi cosiddetti VOIP sono stati banditi a Dubai. La compagnia telefonica Etisalat non permette attraverso i filtri proxy l’uso dei sistemi VOIP. Credo peró che la chat su Skype dovrebbe funzionare anche se non l’ho provato personalmente.

Fai pure tutte le domande poiché in futuro questi questiti saranno utili a chi come te si accinge di venire a Dubai.