aprire una attività

aprire una attività

Forums Forum Cerco e Offro Lavoro aprire una attività

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #2186
    gino62
    Membro

    Ciao a tutti , anche io come moltissimi in questo forum sto cercando informazioni utili per aprire una attività a dubai . La scorsa settimana sono stato a dubai , ho visto diversi uffici per poter prendere in affitto e costituire una società . Il dubbio è che una sola agenzia mi ha detto che per avere due visti , uno per me che sarò l amministratore della società e un visto per un dipendente servono minimo 1000 sq ft . è una informazione verà ? considerate che non sono interessato a prendere un ufficio in una zona free .
    Grazie a presto Gino

    #16306
    nicola
    Membro

    Dipende dalla Free Zone. Ogni Free Zone ha una sua politica. Per avere maggiori informazioni ti conviene fare una ricerca sulle varie Free Zone negli Emirati Arabi Uniti e fare quindi i dovuti paragoni:

    http://www.emiratesfreezone.com

    #16332

    Ciao Gino,
    come tante altre cose qui a Dubai, l’informazione che ti hanno dato può non essere del tutto vera ma certamente non è falsa e neppre errata. Dipende da diversi fattori e, in particolare, dal genere di attività che vuoi intraprendere.

    Mi pare che il valore di circa 100mq per un solo dipendente sia un tantino elevato, in questo potrebbe rientrare un interesse dell’agenzia ad affittarti uno spazio più grande, al tempo stesso è reale che vi siano delle “quote” minime da rispettare in base al numero delle persone impiegate ed al tipo di attività svolta.

    A me pare che si parli di 15/20mq per dipendente.

    L’unico ufficio che – con certezza – ti potrà dare questa risposta è il DED [Department of Economics Development].

    Comunque sia, non affittare il locale senza aver prima verificato con il DED l’idoneità del locale stesso all’esercizio della tua attività specifica.
    Analogamente, anche il nome della società dovrà essere preventivamente verificato con il DED [lo puoi fare anche on line, riceverai risposta entro un paio di gg ma senza una spiegazione, per cui meglio recarsi presso uno degli uffici del DED e parlare con i funzionari, di solito piuttosto disponibili].

    Il DED ha una sede centrale, organizzata più o meno come una nostra camera di commercio, e come le nostre anche altrettanto congestionata, ma dispone anche di sedi periferiche una delle quali è al piano terra del Dubai Mall, lato opposto al Waitrose. Sempre libero e il personale è disponibilissimo. Puoi ottenere le informazioni che ti servono e le pratiche sono rapidissime.

    Per aprire una società a Dubai, non in una free-zone, avrai generalmente necessità di uno sponsor, il cui costo annuale dipende anch’esso da diversi fattori tra cui le dimensioni della società e il volume d’affari. Lo sponsor – per legge – avrà il 51% della società, il suo compenso viene stabiliti per trattativa privata ma solitamente non è inferiore a 50.000,00 AED o superiore.
    Altra possibilità – ma non credo sia quella che stai cercando – è quella di aprire una local branch [filiale] di una tua società italiana. In questo caso non c’è lo sponsor e neppure il local agent, ma la società sottostà alle leggi fiscali del Paese d’origine.

    Altro dettaglio importante, il capitale sociale della società, qui a Dubai (e vale anche per le free-zone) è doppio rispetto al minimo stabilito per legge in tutti gli emirati, ovvero 300.000 AED contro i 150.000 AED normalmente richiesti.
    Il capitale sociale deve essere depositato in banca ed attestato da una lettera della stessa banca, per tutta la durata della procedura di costituzione, immediatamente dopo può essere utilizzato o liberato. In genere puoi calcolare dai due tre gg alla settimana il tempo necessario per questa operazione.

    Alcune Free-zone richiedono anche 500.000 AED mentre per alcune attività, come quelle in campo immobiliare e/o costruzioni, il capitale sociale minimo può essere anche di 1.000.000 AED.

    Un’interessante alternativa è offerta – ma solo per attività a caratterizzazione tecnologica – da Technopark, una freezone contigua all’area industriale di Jebel Ali (alle cui strutture in parte si appoggia).
    Technopark si comporta in effetti alla stregua di uno sponsor ma senza prendersi quote della società, al tempo stesso ti offre tutti i benefici di una freezone ma anche la persona giuridica locale, ovvero la società viene considerata come una normale società di Dubai. Quindi è consentita legalmente l’interazione con gli UAE (altrimenti non consentita per le società in Freezone).
    La disponibilità attuale in technopark è abbastanza limitata, stanno ancora completando le strutture di base ed è obbligatorio avere la sede e l’operatività presso di loro.

    Tieni anche presente un ultimo dettaglio non trascurabile. Le freezone non consentono l’interscambio commerciale con gli UAE, per regolarizzare il quale dovresti operare attraverso un agente locale oppure costituire una local branch.
    Tale limitazione è facilmente aggirabile se l’oggetto dell’attività è la fornitura di servizi, poichè non esistono obblighi di scritture contabili, non c’è tracciabilità ed i beni immateriali possono essere gestiti in questo modo senza troppi problemi.
    Diverso il discorso per qualsiasi attività commerciale o produttiva che implichi il transito di materiali, questi dovrebbero necessariamente transitare attraverso un gate e quindi soggetti alle limitazioni di legge.

    Quanto sopra ovviamente riguarda principalmente Dubai, regole un pò più permissive si potrebbero trovare presso gli altri Emirati più piccoli, in particolare Ras Al Khaimah sembra offrire delle deroghe alle leggi federali in materia di freezone e pare che in taluni casi (ma dipende molto dall’investimento che c’è dietro al progetto di sviluppo) siano disposti a concedere il 100% della proprietà anche al di fuori della freezone.
    In ogni caso tanto RAK, quanto Fujeirah e Sharjah offrono condizioni estrememamente competitive per la costituzione di una società in Frrezone. Spesso ti danno – incluso nella licenza – anche un ufficio “virtuale” che poi tanto virtuale non è, più che altro non hai l’obbligo di usarlo (come invece preteso dal regolamento di alcune FZ a Dubai, vedi MediaCity).
    Alcune licenze escludono la possibilità di assumere dipendenti.

    Spero di averti fornito un quadro sufficientemente chiaro – per quanto limitato – della situazione e delle procedure.

    Buon lavoro

    Paolo

    #14410
    gino62
    Membro

    Grazie molte paolo , effettivamente la nuova società mi serve per commercializzare prodotti quindi preferisco avere l ufficio in Dubai e cercare uno sponsor . Grazie per tutte le info . Gino

    #16341
    Cris85
    Membro

    Ciao Gino62,
    Lo so che quello che scrivo qui non e’ direttamente connesso al tuo post ma comunque volevo chiederti se hai bisogno di dipendenti per la tua societa’? io attualmente vivo a Dubai e cerco opportunita’ lavorative, sono di nazionalita’ bulgara, parlo italiano e inglese, ho fatto gli studi in economia a Milano.
    In caso decidesti di contattarmi ti lascio la mia mail: hristo.koevski@hotmail.com e cellulare 05588 35168
    Saluti,
    Hristo

    #16345
    gino62
    Membro

    ciao , hai fatto bene . per ora ho bisogno solo di una persona però mandami il tuo cv e spero di avere necessità nel prossimo futuro . invialo alla mia email . gino.zoccai@zoccai.com

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.