Eliminato l’obbligo di capitale minimo nelle Limited Liability companies (LLC) negli EAU

Eliminato l’obbligo di capitale minimo nelle Limited Liability companies (LLC) negli EAU

Forums Forum Cerco e Offro Lavoro Eliminato l’obbligo di capitale minimo nelle Limited Liability companies (LLC) negli EAU

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #1776

    Segnalo una notizia che potra’ avere un importante ruolo nella ripresa economica degli Emirati.

    Per incentivare nuovi investimenti e per incrementare lo sviluppo economico, nei giorni scorsi il Presidente degli Emirati Arabi Uniti, l’Emiro di Abu Dhabi, ha emesso una legge federale che modifica alcuni articoli del Codice delle Societa’ (Legge n. 8 del 1984).
    In base alla nuova normativa le Limited Liability companies (simili alle nostre societa’ a responsabilita’ limitatqa) non hanno piu’ l’obbligo di avere un capitale minimo, in precedenza fissato in circa Euro 60.000 per le societa’ costituite nell’Emirato di Dubai ed in circa Euro 30.000 per quelle create nell’Emirato di Abu Dhabi.
    La modifica dovrebbe determinare anche una riduzione delle pratiche amministrative poiche’ gli investitori non dovranno piu’ depositare un certificato della banca che attesti la presenza dei fondi richiesti per costituire il capitale della societa’.
    La nuova legge richiede esclusivamente che il capitale sia sufficiente a raggiungere l’oggetto sociale perseguito dalla societa’. Da prime informazioni provenienti dal Ministero dell’Economia degli EAU pare che l’ammontare del capitale minimo verra’ deciso secondo di volta in volta esaminando le caratteristiche e gli obiettivi della societa’.
    I commenti alla nuova legge sono per lo piu’ assai favorevoli poiche’ rappresenta sicuramente un notevole incentivo alla creazione di piccole e medie attivita’ imprenditoriali.
    Peraltro, molti commentatori accorti hanno evidenziato come a questa legge dovrebbero accompagnarsene altre volte a tutelare anche i soggetti che intratteranno rapporti con queste nuove societa’, prima fra tutti una legge in tema di insolvenze.
    Difatto, il rischio concreto e’ che si affaccino al mercato anche soggetti che non hanno i mezzi per portare avanti seriamente ed efficacemente l’attivita’ della societa’.
    Si pongono poi problemi di compatibilita’ con altre norme del Codice delle Societa’, quali l’art. 289 secondo cui quando la societa’ subisce perdite che superano il 50% del proprio capitale, i soci devono provvedere alla ricapitalizzazione o alla liquidazione.
    Altra riforma attesa da molti – e che probabilmente rappresentera’ il vero momento di svolta per l’economia emiratina – e’ l’eliminazione della regola che prevede che ogni LLC debba essere partecipata per almeno il 51% del capitale da un socio emiratino (Fonte Gulf News – 10 agosto 2009).

    Ciao!

    Dubailegal.it

    #14244
    nicola
    Membro

    Che dire caro Dubailegal, questa notizia mi lascia a metà tra l’euforico e il preoccupato.

    Uno dei motivi piú significativi della recessione dubaiana, a mio avviso non é stata solo la recessione globale, ma proprio il fatto che tra il 2004 e 2008, chiunque si é potuto improvvisare imprenditore con poca o nulla esperienza alle spalle. Anche se prima con un investimento minimo c’erano comunque i mezzi per aggirare l’ostacolo del capitale (c’erano individui che formavano il capitale “sulla carta” per una fee), questo di fatto apre le porte ad una serie di entità che si butteranno a mo’ di “Armata Brancaleone” e saranno con tutta probabilità destinati a fallire. I piccoli imprenditori o meglio consulenti hanno già delle forme di entità legali per operare senza dover provare di avere capitali ingenti, quindi ritengo quanto meno improbabile con i costi d’esercizio e gli affitti (anticipabili di un anno o almeno di sei mesi) si riesca di avviare un attività imprenditoriale magari anche con dipendenti a carico. Quindi, ripeto, magari mi sbaglio, ma la cosa mi lascia molto perplesso.

    Diverso invece é il discorso della sponsorship o del partner locale obbligatorio. In quel caso la penso in tutt’altro modo e sono convinto che una volta approvata la legge, i veri imprenditori con capitale e idee aprofitteranno di questa iniziativa. Annunciata da mesi mi sorprende come ancora non sia stata approvata. Quella sarà una vera rivoluzione socio-economica e porterà il paese nel futuro come porterà chi aveva dato questo paese (o emirato) per spacciato a doversi ricredere.

    #14245

    In effetti, caro Nicola, i tuoi dubbi sono anche i miei. Tanto piu’ che – come al solito – la legge presenta notevoli lati oscuri. Purtroppo non ho ancora letto il testo integrale ma da quello che emerge dagli organi di stampa sembrerebbe che le autoritä avranno sempre l’ultima parola per quanto riguarda l’adeguatezza del capitale sociale “scelto” dall’imprenditore e l’effettiva attivita’ esercitata. Forse questo rappresenta la barriera individuata dal legislatore per evitare la discesa delle armate brancaleone. Ma se cosi’ fosse, introdurebbe un elemento di discrezionalita’ secondo me ingiustificato e che non porterebbe certo a velocizzare la procedura amministrativa di costituzione.
    In buona sostanza, credo che bisognera’ aspettare qualche tempo e verificare l’applicazione pratica (appena mi capitera’ la prossima occasione di costituire una LLC in Dubai vi diro’ quali sono le procedure concrete) per poter dare un giudizio sulla bonta’ della norma.
    Ciao
    DubaiLegal.it

    #14267

    Il discorso delle LLC si estende anche alle Free Zones degli UAE?

    #14268

    A quanto mi consta, no. Ho appena vertificato e, per esempio, in RAK indicano ancora in AED 100.000 la somma che deve essere presente sul conto (che poi può essere subito utilizzata).
    Ciao
    DubaiLegal.it

    #14293

    Si per la commercial sono 100000 aed solo per il check, mentre per la general trading 500000 aed…un saluto

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.