Ingegnere cerca collaborazione a Dubai

Ingegnere cerca collaborazione a Dubai

Forums Forum Cerco e Offro Lavoro Ingegnere cerca collaborazione a Dubai

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #1872
    salvaroby
    Membro

    Gent.mi sono nuovo del forum, scrivo in quanto da un po di tempo ho il pallino di metter mano a qualche lavoro a dubai.
    Io sono un Ingegnere Edile con ottime esperienza in modellazione 3D, utilizzo bene i programmi Allplan 2009 e Cinema 4D in quanto lavoro per la società che li produce.
    Oltre a ciò ho contatti con una importante azienda che progetta e realizza parchi e giardini in tutto il mondo, pertanto anche in quel caso non disdegnerei collaborazioni per eventuali progetti di parchi e giardini.
    Pertanto se qualcuno avesse la possibilità di darmi qualche contatto ed avviarmi vi prego di contattarmi.
    Grazie a tutti
    Roberto.

    #14544

    Ciao Roberto,
    allora, opportunità per operatori con destrezza nell’uso di quel genere di prodotti ce ne sono.
    La crisi ha indubbiamante cancellato una moltitudine di posti nel settore prevalentemente architectural ed engineering, architectural in modo particolare. Rimane invece molto attivo l’interior design.
    Come era previsto e prevedibile, terminato il Ramadan si notano nuovamente i segni della ripresa (nelle settimane precedenti buio totale, tutto fermo) e anche parlandone in giro c’è, se non ottimismo certamente uno spirito positivo.

    Anche il settore giardini e parchi rimane di discreto interesse.

    Devo comunque farti notare che si nota anche una tendenza a ribassare, per quanto possibile, le remunerazioni. Non è detto che alla fine i soldi non arrivino, ma se possibile il pacchetto base tende ad essere molto meno consistente del passato.

    Notizia di oggi, tra l’altro, è stata messa in cantiere ad Abu Dhabi (quindi per tutti gli Emirati) una legge sul part time che, nella bozza attuale, prevede la regolarizzazione del lavoro part time per dipendenti di uno “sponsor” che vanno a lavorare – per un periodo massimo continuativo di sei mesi – presso un’altra azienda a orari determinati.
    Lo spirito della legge è quello di aumentare la qualità del lavoro negli Emirati, consentendo alle aziende (che hanno subito i contraccolpi della crisi) di reperire in zona personale qualificato che non potrebbero permettersi di richiamare da fuori (si intende con questo in particolare gli Occidentali).
    E’ un ulteriore passo verso la creazione di un tessuto connettivo stabile che prelude alla nascita di una popolazione residente autonoma e che in futuro creerà dei bisogni interni diversi e più sofisticati, non più sopperibili con le importazioni di oggi e, quindi, alla creazione di nuove industrie (oggi assenti) e di posti di lavoro a tutti i livelli. Una sorta di rivoluzione industriale e sociale che richiederà del tempo ma che ritengo ineluttabile.

    Scusa la disgressione ma la tua richiesta mi ha dato il “la”.

    Che significa questo in relazione alla tua domanda ? Significa che in un prossimo futuro, ci sarà molta più flessibilità nel mercato del lavoro, flessibilità oggi del tutto assente, ed una tendenza, oggi appena sussurrata, di rivolgersi al part time diverrà più marcata. Da un lato perderà valore – fino a sparire – il ricatto dello sponsorship nei confronti dei lavoratori, dall’altro anche i valori assoluti delle retribuzioni si livelleranno a livelli inferiori del passato.

    Oggi stiamo vivendo una fase di transizione che, in quest’area in particolare, si preannuncia parecchio dinamica.

    Che suggerimenti darti: comincia subito a cercare online, se cerchi tra i miei vecchi post (da giugno e più indietro ancora) troverai diverse mie risposte con link ad agenzie di recruitment online affidabili, particolarmente attive nel settore architecture, design & gardening.

    Cerca tra gli annunci quotidiani di “the Gulf News”, “dubizzle”, “the nation.ae”, “Arabian News” ecc. ma tieni presente che chi pubblica su questi siti di solito sta cercando personale già disponibile sul posto, quindi contatti rapidi e quasi mai facilitazioni tipo “housing allowance, car allowance ecc.”.
    Le aziende che cercano personale qualificato overseas affidano la ricerca ad agenzie internazionali specializzate che pubblicano in Europa, USA ed Australia oppure online.

    Se, invece, hai voglia d’investire un pò di tempo e denaro per una ricerca sul posto, anche questa è una possibilità
    In questo caso le testate regionali che ti ho indicato sono le più indicate, sono piuttosto dinamiche con diversi annunci che vengono pubblicati quotidianamente ed aggiornati più di una volta nel corso della giornata, ma non è semplicissimo.
    Dipende anche molto da ciò che ti aspetti e da quanto ti aspetti di guadagnare.

    Con il crollo della speculazione sono venuti meno anche gli stipendi d’oro (non tutti) e le carriere facili, ma credo che la società ne guadagnerà. Poi il ciclo riprenderà i suoi ritmi come sempre.

    Buona ricerca

    Paolo

    #14555
    Lamars
    Membro

    Ciao Roberto,

    ho letto con molto interesse il tuo messaggio e la risposta di Paolo. Come architetto, ho fatto esperienza personale della crisi, avendo lavorato qui per più di due anni per poi perdere un buon posto di lavoro per via della cancellazione di moltissimi progetti. Adesso sto cercando sia tramite agenzie che i giornali e siti locali, e posso confermare i commenti di Paolo: i settori interior design, e landscape architecture come anche ingegneria civile, dei trasporti e servizi specializzati sono molto più attivi dell’edilizia, dove ci sono ancora progetti in cantiere, soprattutto ad Abu Dhabi, ma pochi in design. È vero che molti prevedono un miglioramento, ma con l’eccesso di proprietà sia commerciali che residenziali penso che sarà molto lento. La settimana prossima intendo visitare la Cityscape Dubai per cercare di farmi un idea dei progetti ancora attivi.

    Purtroppo qui Allplan è quasi sconosciuto. È un programma che ho imparato in Germania avendo prima usato ArchiCAD, ma qui tutti usano AutoCAD che trovo inferiorissimo. Dovresti convincere la Nemetschek ad importare un programma CAD decente negli Emirati!

    Ti auguro molto successo.

    Laura

    #14558
    salvaroby
    Membro

    Tante grazie per le risposte, chiarissime ed utilissime… ne farò tesoro.

    Rispondendo a Laura,,,,purtroppo Allplan è davvero poco diffuso in Italia, se ci fosse maggiore lavoro per noi che lo sappiamo utilizzare sarebbe una carta vincente, ma così rimaniamo al pari di Autocad, alla fine non serve minimizzare le tempistiche della progettazione, tanto il tempo c’è purtroppo.
    Io prima di utilizzare Allplan alcuni anni fa ero uno di quelli che stravedevano per autocad, lo utilizzavo veramente bene anche per il 3D ma grazie ad un corso di disegno ho aperto la mia mente verso nuovi strumenti di progettazione e certamente non posso dire di essermi pentito, con Allplan risparmi circa la metà del tempo rispetto all’utilizzo di autocad, poi l’esportazione in cinema 4D e l’utilizzo del motore di rendering vray si ottengono risultati sorprendenti….
    Qui in Italia la Nemetschek sta cercando di fare una rete importante molto capillare per la diffusione del software ma in un momento come questo è davvero tosta, anche noi agenti commerciali facciamo poche vendite… prima o poi risaliremo. Per l’importazione del software negli emirati arabi,,,,,è una ottima idea, ne parlo con i capi.

    #14572

    Ciao Roby,
    ti ho risposto in privato e brevemente ripubblico qui, perchè proprio mentre stavo per spedire una risposta abbastanza simpatica (con qualche punzecchiatura su Autocad che odio e dal 1986 accuratamente evito, io mi sono formato su Computervision, Intergraph, I-DEAS, Catia e Rhino) ed anche abbastanza approfondita, il PC si è resettato.
    Grande !

    Per farla breve, io sono qui a Dubai per valutare il mercato UAE in prospettiva di investimenti e creazione di due società.
    Al momento stiamo impegnandoci sulla nautica da cui io provengo come Yacht Designer, ma non so di preciso se questo progetto approderà o meno negli UAE, dipende da tante cose.
    Ieri ad esempio ho visitato dei cantieri nella zona di Al Jaddaf, in un compound completamente dedicato al settore.
    Sono rimasto talmente allibito che non ho avuto neppure la voglia di fotografare le assurdità e lo squallore del posto. Non sto parlando di una o due realtà, ma del 95% ad essere veramente ottimisti.
    E qualcosa di simile avevo già visto la settimana scorsa in Al Quoz.

    Non so che dire, o sono matti da legare oppure il medioevo di cui tanto si parla come lifestyle, può essere che a qualcuno piaccia davvero.
    Credimi, in Italia neppure 30 anni fa sarebbe stato possibile trovare realtà come quelle che ho visto.

    Per altro, so per certo che delle realtà più moderne, aggiornate e professionali esistono, ma a questo punto (ne conosco i nomi) staranno sulle dita di una mano rispetto all’universo arretrato e fuori dal mondo che ho visto. Ed in ogni caso, anche nei casi migliori, so che la qualità del prodotto è abbastanza scadente.

    Il nostro progetto UAE prevede una società multi servizi che io, nella mia relazione, sto visualizzando con un profilo Hi-tech e con un forte orientamento alla ricerca.

    Lunedì partirò per l’Italia per analizzare la situazione e discutere i dettagli del progetto con i miei partner, sarò in Italia da Lunedì pomeriggio a Domenica sera.

    Non ti nascondo che, da vecchio rivenditore di Rhino (non sono un commerciale, ma ho supportato Rhino per anni per difendere i miei clienti da certi avvoltoi che si aggiravano per il Nord Est) avevo preso in considerazione, tra le possibili attività, l’introduzione di strumenti sw evoluti e di altre tecnologie a me affini.

    Tra l’altro, ho un contatto personale con un’azienda che sta impiantandosi qui a Dubai dopo essersi affermati in Asia e in Europa nei rilevamenti e misurazioni con strumenti di scansione laser avanzati. Operano prevalentemente nei settori industriali: Oil & Gas, navale, civile, industria in genere. Hanno buona tecnologia e professionalità.

    Prima di partire avevo preso contatti con la McNeel per capire la copertura dell’area e mi hanno dato un buon riferimento ad Abu Dhabi, una società che distribuisce Rhino e lavora sullo sviluppo della tecnologia Grasshopper nell’architettonico. Sembrano molto bravi.

    Se vi interessa possiamo parlarne, ma non ti nascondo che – per quel che ho potuto riscontrare finora – l’idea di far cambiare idea a qualcuno qui, per farli migrare da Autocad ad una diversa piattaforma è tutt’altro che una passeggiata.

    Ciao

    Paolo

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.