Intraprendere un’attività economica a Dubai

Intraprendere un’attività economica a Dubai

Forums Forum Leggi e regole a Dubai Intraprendere un’attività economica a Dubai

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #1908

    Negli Emirati Arabi Uniti l’attività economica è regolata dal Governo Federale e dai singoli Emirati. Le Autorità di Dubai hanno creato un ambiente ben organizzato senza essere eccessivamente restrittivo. Le condizioni operative per il business sono fra le più liberali e attrattive della regione.

    In tutto il Medio Oriente gli uomini d’affari locali preferiscono trattare di persona con qualcuno che conoscono e di cui si fidano: le relazioni personali sono più importanti nel mondo arabo di quanto non lo siano in Europa o in America.

    Pur non avendo una società in loco, molte aziende straniere utilizzano quindi un ufficio di rappresentanza per ricercare nuove opportunità di affari, costruire contatti, confrontarsi con i clienti e controllare transazioni e ordini.

    Licenze

    Per avviare un’attività a Dubai, così come negli altri Emirati, è necessario ottenere una specifica licenza. Le categorie di licenze sono: commerciali, industriali e professionali. Nell’Emirato di Dubai, è il Dubai Department of Economic Development che rilascia tali licenze (eccetto quelle collegate al turismo che sono rilasciate dal Department of Tourism and Commerce Marketing).

    Le licenze per alcune categorie di business richiedono però l’approvazione preventiva di alcuni ministeri e di altre autorità federali: per esempio, le istituzioni bancarie e finanziarie dalla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti; le aziende assicuratrici e agenzie relative dal Ministero dell’Economia e del Commercio; i prodotti farmaceutici e medici dal Ministero della Salute.

    In generale, tutte le attività commerciali e industriali a Dubai devono essere registrate anche presso la Camera di Commercio e dell’Industria.

    La proprietà straniera delle società degli Emirati Arabi Uniti

    Almeno fino ad oggi, il requisito principale per stabilire una società negli Emirati Arabi Uniti è la partecipazione al 51% di un cittadino degli Emirati. Questa regola ha però le seguenti eccezioni:

    • i casi in cui la Legge preveda il 100% di proprietà locale;
    • le Free Zone, fra cui – fra le tante – quelle di Jebel Ali e Dubai Airport, Dubai Internet City, Dubai Media City, Dubai Silicon Oasis, Dubai International Financial Center (DIFC);
    • filiali e uffici rappresentativi di aziende estere riconosciuti a Dubai;
    • aziende professionali o artigiane (in questi casi la legge consente la proprietà straniera al 100%).

    Strutture legali

    La Legge federale n. 8 del 1984, come modificata dalla Legge federale n. 13 del 1988 individua 7 categorie di strutture societarie che sono utilizzabili negli EAU, fermo restando l’obbligo di rispettare la regola del 51%:

    • General partnership (simile alla Società in nome collettivo)

    • Limited Partnership (simile alla Società in accomandita semplice)

    • Joint Participation (Joint venture)

    • Public Joint Stock Company (simile alla Società per Azioni pubblica)

    • Private Joint Stock Company (simile alla Società per Azioni privata)

    • Partnership Limited with Share (simile alla Società in Accomandita per azioni)

    • Limited Liability Company (simile alla Società a responsabilità limitata).

    Partnerships

    Le S.n.c. sono riservate unicamente ai cittadini UAE. Il governo di Dubai al momento non incoraggia l’insediamento di Società in nome collettivo e Società in accomandita semplice e per azioni.

    Joint Venture

    La Legge Federale degli Emirati regola espressamente la c.d. società joint venture. La partecipazione locale deve essere per almeno il 51%, ma la distribuzione di profitti e perdite può essere regolata diversamente. La JV può non avere un’autonoma licenza, potendo utilizzare quella del partner locale, e l’accordo di JV può non essere reso pubblico. Il partner straniero tratta con i terzi utilizzando il nome del partner locale che (a meno che l’accordo sia pubblicato) ne assume la responsabilità.

    Public e Private shareholding companies

    Il capitale minimo richiesto per questo tipo di società è:

    • Euro 2.000.000,00 ca per una Public shareholding company
    • Euro 418.000,00 ca per una private shareholding company

    L’amministratore e la maggioranza del Consiglio di Amministrazione devono essere cittadini Emiratini e vi è meno flessibilità nella distribuzione dei profitti di quanto previsto nelle società a responsabilità limitata.

    Società a responsabilità limitata (Limited Liability company o LLC)

    Le LLC rappresentano una struttura adatta per soggetti interessati a sviluppare una relazione a lungo termine nel mercato locale. La Limited Liability Company Può essere formata da un minimo di due ad un massimo di 50 persone la cui responsabilità è limitata al valore delle azioni possedute.

    A seguito di recenti modifiche legislative, non è più richiesto un capitale minimo. Peraltro, le autorità verificheranno di volta in volta se il capitale stabilito dai soci è adeguato al tipo di attività esercitata dalla società.

    Sebbene la proprietà straniera non possa eccedere il 49% (si attendono però modifiche di questa regola), la distribuzione di profitti e perdite può essere stabilita diversamente in base a patti parasociali.

    Parimenti la responsabilità per il management di una società a responsabilità limitata possono essere affidate al socio emiratino, a quello straniero o ad un terzo.

    I passaggi necessari per formare una Limited Liability Company a Dubai sono:

    • Scegliere un nome commerciale per l’azienda e riceverne l’approvazione dal Licensing Department del Department of Economic Development

    • Redigere il Memorandum of Association dell’azienda e ottenere l’atto notarile da un notaio pubblico presso la corte di Dubai

    • Ottenere l’approvazione del dipartimento per lo sviluppo economico e richiedere l’iscrizione al Registro Commerciale

    • Una volta ottenuta l’approvazione, l’azienda sarà iscritta al Registro Commerciale e otterrà la pubblicazione del suo Memorandum of Association sul Bollettino del Ministero dell’Economia e del Commercio

    • La licenza è emessa dal Department of Economic Development. La società viene così registrata nella Camera del Commercio e dell’Industria di Dubai.

    Filiali ed uffici di rappresentanza

    Le filiali e gli uffici di rappresentanza di società straniere negli Emirati Arabi Uniti possono essere al 100% di proprietà straniera se viene nominato un agente locale (c.d. service agent).

    Solo cittadini e società possedute al 100% da cittadini EAU possono essere nominati agenti (da non confondersi con gli agenti commerciali). I c.d. service agents locali non sono coinvolti nell’attività aziendale, ma assistono l’azienda nell’ottenimento di visti, libretti di lavoro, e altre attività amministrative e ricevono a titolo di compenso somme prefissate o in percentuale sui profitti o il giro d’affari della casa madre.

    Insediare una filiale o un ufficio di rappresentanza a Dubai

    • Per prima cosa bisogna richiedere una licenza al Ministero dell’Economia e del Commercio, sottoponendo un accordo di agenzia (sponsor) con un cittadino EAU o con una società di proprietà esclusivamente EAU. Prima di emettere la licenza, il Ministero dovrà inviare la richiesta al Dipartimento per lo Sviluppo Economico per ottenere l’approvazione del Governo di Dubai e inviare la richiesta per l’approvazione al Federal Foreign Companies Commettee, specificando l’attività che l’ufficio o la filiale sarà autorizzato a svolgere negli Emirati. Una volta espletate tali pratiche, il Ministero per l’Economia e il Commercio emetterà la licenza ministeriale richiesta specificando l’attività che l’azienda straniera potrà svolgere.

    • La filiale o l’ufficio saranno iscritti presso il Registro Commerciale del Dipartimento per lo Sviluppo Economico e la licenza verrà emessa.

    • La filiale o l’ufficio saranno iscritti anche al Registro delle Aziende Straniere del Ministero dell’Economia e del Commercio.

    • Infine la filiale o l’ufficio saranno iscritti alla Camera del Commercio e dell’Industria di Dubai.

    Società fra professionisti

    Alle società composte da professionisti viene concessa il 100% di proprietà straniera. Tali società possono svolgere attività professionali o artigiane, ma ai membri del loro staff sono imposte limitazioni numeriche.

    Un agente locale, senza coinvolgimento diretto nel business, deve essere nominato e percepirà una somma o una percentuale sui profitti o sul volume d’affari. Anche in questo caso il ruolo dell’agente locate si estrinseca nell’assistenza che garantisce l’ottenimento di visti, licenze, libretti di lavoro, etc.

    Ciao!

    DubaiLegal.it

    #14662
    domenico
    Membro

    Una esposizione della materia molto ben fatta e abbastanza esauriente per tutti coloro che vorrebbero intraprendere business in questa area del golfo.
    Bravo Dubailegal.

    #16292
    gino62
    Membro

    grazie veramente interessante . ho scritto in un altra pagina questa mia richiesta , ma forse non era sul settore esatto .
    Io voglio aprire una attività a dubai , una LLC con uno sponsor naturalmente , ma questo tipo di contratto dove comunque lui rinuncia agli utili , non ha firme in banca , non può vendere le azioni etc è standard ? .
    Inoltre ho visionato diversi uffici non in zona franca è un responsabile dell agenzia mi ha detto che per avere una licenza e due visa deve prendere minimo 1000 sq ft , che è una nuova regola , mentre se affitto un ufficio più piccolo ho diritto solo ad un visto . é una informazione corretta ?
    Grazie molte e mi farebbe piacere avere i vostri indirizzi in dubai . Grazie Gino .

    #16297

    Salve,
    di norma il socio locale di una LLC, c.d. sponsor, riceve un importo predeterminato (a forfait o su percentuale – minima – degli utili) e rinuncia a tutti i diritti tipici dell’azionista di maggioranza. Peraltro, queste rinunce vengono stabilite nei c.d. side agreements (i nostri patti parasociali).
    E’ consuetudine dei giudici dare forza vincolante a questi accordi sebbene siano in contrasto con le norme di legge in tema di società.
    Segnalo comunque che la scelta dello sponsor può risultare decisiva ai fini del successo del business, perchè avere uno sponsor “forte” e che conosce il settore merceologico può far aprire tante porte… ovviamente in questo caso è più facile che lo sponsor chieda una partecipazione agli utili più significativa, ma cmq giustificata dal suo ruolo e impegno.
    E’ corretto che i visti vengano rilasciati in funzione degli spazi affittati, poichè diventa difficile pensare di dare lavoro a tante persone se si è affittato lo spazio per una scrivania ed una sedia… Anzi, proprio su questo le autorità si stanno irrigidendo per cui è giusto prestarvi attenzione.
    Per quanto riguarda il nostro studio, potrà trovare ogni riferimento utile al seguente indirizzo web http://www.dubailegal.it.
    Saluti!
    DubaiLegal.it!

    #18420
    brandness33
    Membro

    Buongiorno a Tutti,

    sono un nuovo ospite del Vs. sito, intenzionato ad aprire una attività di “RISTORAZIONE TAKE-AWAY RIGOROSAMENTE ITALIANA” in Dubai, una specie di panetteria/rosticceria.

    Ho già individuato alcuni locali piano strada in Dubai Marina, circa 60/100 mq. dovrebbero bastare per la vendita diretta e il laboratorio.

    Sarebbe ancora meglio aprire direttamente dentro il Mall of the Emirates, credo quello più visitato in assoluto, ma non riesco ad ottenere informazioni sulle modalità e sui costi, e qualcuno mormora che la fila per accedervi è lunga.

    In questo interessante Forum ho anche letto di alcuni partecipanti interessati ad avviare attività similari alla mia iniziativa, ma non sono riuscito a sapere se poi hanno realizzato il loro progetto.

    Qualsiasi suggerimento è gradito.

    Cordialità a tutti e grazie.

    #18421
    nicola
    Membro

    Fino ad ora vi sono persone che hanno aperto gelaterie e pizzerie/ristoranti anche per take away, ma di rosticerie come tali ancora non ce n’é.

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.