Le perle nere del Golfo Persico

Le perle nere del Golfo Persico

Forums Forum Dubai notizie Le perle nere del Golfo Persico

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 27 totali)
  • Autore
    Post
  • #1081
    emanuele47
    Membro

    Splendida Dubai e Oman tutto da scoprire. Se lo gradite potete leggere l’articolo al link:

    http://viaggi.libero.it/il_viaggio/dubai-oman-le-perle-nere-del-golfo-persico-ne1140.phtml

    #11050
    emiramax
    Membro

    Molte imperfezioni.
    Chi l’ha scritto non conosce Dubai.

    #12133

    Solito articolo italiano scritto da giornalista italiano che sa poco e niente…strano che non abbia parlato delle torri rotanti…

    #12145
    dubai
    Membro

    ….a questo mi riferivo nel precedente post….non era certamente indirizzato a patty

    sisi, tutti i miai amici mi chiedono….ma sono belle le torri rotEanti? sono belle le palme? etcetcetc…

    ps, ma vi rendere conto sulle info che “ci arrivano” da dubai? e che vi fa pensare che le notizie che ci passano dalle altre parti del mondo siano piu oggettive ed aderenti alla realta?
    per nonparlare di tutto cio che è “media” ma non è giornalismo, fatto apposta per dare messaggi strumentalizzati…

    #12203
    emiramax
    Membro
    #12209

    emiramax ha scritto:


    > Un articolo diverso:
    > http://www.finanzainchiaro.it/dblog/articolo.asp?articolo=2460

    ecco…molto più realistico

    #12220
    emanuele47
    Membro

    Perchè non ti chiedi (e vi chiedete) dove vanno a finire i $ del petrolio?
    Non hai notizia dei fondi sovrani del golfo che fanno shopping in America ed Europa?
    Come mai gli sceicchi che credono tanto nello sviluppo del loro deserto investono altrove, lasciando agli occidentali il miraggio (mai parola più appropriata) di fare $ nelle loro terre?
    Secondo te gli arabi non sanno fare le addizioni e le moltiplicazioni?
    Ciao

    #12226
    emiramax
    Membro

    Vieni qui e ti rendi conto da solo,,,
    Io con te non perdo altro tempo !!!

    #12230
    nicola
    Membro

    Emanuele, non capisco quali siano le tue fonti ma onestamente la tua é un’addizione piuttosto semplificata. Io vivo in Medio Oriente da oltre 12 anni e credo tu ti sia perso nel frattempo qualche puntata. Dubai intanto il petrolio che gli é rimasto lo usa per fabbisogno proprio e non lo vende piú al confronto per esempio di Abu Dhabi che rimane ad oggi il quinto produttore OPEC.

    Gli investimenti di cui parli tu é roba che riguarda il passato e soprattutto gli Stati Uniti. Per esempio il principe saudita Waleed Bin Talal ha creato una fortuna negli anni ottanta e novanta con Citicorp (Citibank); AOL, Four Seasons e altri marchi importanti. Dopo il 9/11 é stata aperta una caccia alle streghe con conseguenti sigilli a vari conti correnti e assets di molti arabi influenti. Questi hanno reagito rimpatriando oltre 300 miliardi di dollari a casa propria e solo pochi di loro avevano le spalle abbastanza grosse per non temere sui loro investimenti. Quindi tra il 2002 e 2004 si sono ritrovati in casa liquiditá ingenti con le banche che non sapevano in cosa investire. Per questo le varie borse nel Golfo sono volate alle stelle rivalutandosi anche di 300 volte al prezzo iniziale. Quindi spero adesso l’equazione vi torni meglio. Molte semplificazioni sono preconcetti e non aiutano a rendere l’idea su cosa ci sia veramente dietro. Quindi suggerisco analisi piú approfondite e meno superficiali cosí anche per rendere gli argomenti piú interessati a chi legge, altrimenti sullo stesso tenore accettiamo quanto giá si dice di noi [pizza+mafia=Italia]. Se ti sta bene cosí non so a me neanche per idea…! ;)

    #12233
    emanuele47
    Membro

    Caro Emiramax (o come meglio ti chiami) ho fatto un paio di settimane di vancanza nel golfo, mi sono divertito, ma mi sono reso conto che in quel posto per rimanerci e vivere bene avevo due alternative:
    1) vendere sogni a gente pronta a comprarli per qualche $
    2) fare il “caporale” per gruppi di poveri cristi orientali che per pochi $ erano (sono) disposti a vendere tutto di loro stessi.
    In questo forum mi pare di aver intravisto personaggi che fanno queste due cose, rappresentano la razza eletta che, essendo unta dal signore, ha una sua invincibilità congenita.
    Basta d’altronde osservare gli interventi dei soliti noti in ogni angolo del forum ed a ogni livello che, pur di rappresentare le loro certezze, affermano il tutto ed il contrario di tutto (vedi la sezione immobiliare).
    Questo comportamento non mi disturba affato, mi infastidisce il fatto che se qualche povero diavolo (bidonato o in cerca di lavoro) si affaccia timidamente nel forum per chiedere consigli e/o chiarimenti, viene praticamente ignorato da voi tutti, anzi cogliete l’occasione per parlarvi addosso, per farvi belli, pavoneggiarvi sulle presunte vostre capacità manageriali (sic!) e conoscenze di questo angolo di deserto.
    Evidentemente mi rivolgo agli abitueè del forum, ho capito che siete belli e bravi, che siete a Dubai perchè avete la scienza infusa (probabilmente anche qualche frustrazione repressa), rappresentate l’intellighenzia italiana e che … basta, come dici tu, non è il caso di perdere altro tempo.
    Attento, il mio intervento vuole semplicemente significarti che devi prendere le cose così come sono. Ti sta bene vivere a Dubai? ok, non è il caso tuttavia di dare lezioni di vita a nessuno.
    Ciao

    #12234
    emanuele47
    Membro

    Nicola, nessun accenno di lesa maestà, ma semplicemente una considerazione conseguente ai movimenti finanziari dei fondi sovrani del golfo che stanno comprando a prezzi di svendita tutto il possibile. Certamente qualcosa viene investito sul territorio nazionale, ma ti chiedo, rappresenta la conc reta volontà di far decollare questa landa di deserto. Se non commetto ai tuoi occhi sacrilegio, paragonerei Dubai a Las Vegas. Sulla città americana i residenti hanno creduto ed investito fino a portarla alla situazione attuale. A Dubai credo sia stato innescato un processo mediatico sponsorizzato da argomenti quali “non si pagano tasse” che ha portato speculatori di tutto il mondo ad affacciarsi sul golfo. Leggendo le cose che i tuoi ospiti sul forum si compiacciono di dire, ho l’impressione che gli investimenti in questo angolo di deserto siano stati realizzati con il risparmio della gente convinta dai “venditori di sogni” a lasciare i propri risparmi in cambio di rendite a due cifre.
    Per ritornare comunque agli investimenti dei fondi sovrani, desidero che tu legga questo articolo di qualche mese fa di “businessonline”
    http://www.businessonline.it/stampa/1/EconomiaeFinanza/2368/ricchi-arabi-comprano-sempre-piu-nel-mondo.html

    Ti ringrazio per l’ospitalità e ti saluto
    Emanuele

    #12239
    nicola
    Membro

    Ho letto l’articolo e mi complimento con te per averlo trovato perché da quel che so io quello che c’é scritto é tutto vero e in parte ne ero giá al corrente. Ma onestamente non ci vedo nulla di male. Gli arabi non sono degli appestati che se investono nel nostro paese ci contagiano chissá cosa, anzi molti colossi oggi in difficoltá attraverso questi investimenti mantengono saldi migliaia di posti di lavoro (e quindi la nostra economia o almeno parte di essa) e fanno espandere queste aziende nei loro paesi e quindi i 5% o i 2% alla fine possono fornire ritorni economici molto piú elevati. Domanda: che c’é di male?

    D’altro canto la stessa Aramco in Arabia Saudita, la societá petrolifera piú grande al mondo, era stata fondata dagli americani (ARAMCO = ARabian AMerican COmpany). Poi i sauditi se la sono ricomprata tutta, ma dagli anni sessanta fino a 15 anni fa gli americani pompavano petrolio a pochi dollari e ci facevano su speculazioni tali che hanno contribuito a renderli la super potenza che conosciamo noi oggi. Ma senza cambiare tema, SASREF (Saudi Shell Refinery). La ENI-REPSOL ha firmato un contratto di esplorazione e quindi beneficerá di tutto quel che troverá in partnership con il governo saudita. In Qatar la Ras Gas é una partnership tra la Qatar Gas e la Exxon Mobil. Mentre posso continuare anche con gli Emirati. Insomma gli affari si stanno globalizzando sempre piú e oggi piú che mai non si puó mettere confini europei al capitale, soprattutto se si vuol essere cittadini del mondo. Ricordo che l’ascesa fulminea dei giapponesi con gli orologi CASIO spaventarono mortalmente la svizzera. Oggi il Giappone é un economia importante che non solo non spaventa piú ma ha aiutato l’Europa e l’America a crescere sotto tutti i punti di vista migliorando il mercato globale. Quindi non saprei preché dovrei preoccuparmi degli arabi che investono in Europa. In economie che si sono sempre e quasi esclusivamente sostentate attraverso le loro risorse naturali, consapevoli che questo non sará possibile all’infinito (vedi Dubai) hanno intelligentemente incominciato a diversificare la loro economia investendo le loro riserve di liquidi. Questo genere di maturazione da parte di questi paesi non solo non mi fa paura ma apre importanti capitoli di scambi culturali e di espansione in termini di mercato globale e quel che mi fa piacere é che gli Italiani si stanno finalmente muovendo in quest’area con investimenti e una presenza sempre piú importante. Ti basti pensare che in Arabia Saudita la quota delle societá italiane che investono e fanno ottimi utili é in costante crescita. Lo stesso vale per gli Emirati, un colosso industriale italiano sta costruendo una fonderia ad Abu Dhabi che permetterá di offrire acciaio in modo piú competitivo ai mercati limitrofi altrimenti meno accessibili dall’Europa. Gli italiani a Dubai e nel Golfo, nonostante l’apocalisse di cui parlano i giornali sono in costante aumento e questi sono dati che possono essere facilmente confermati con le nostre istituzioni diplomatiche. Insomma io leggendo l’articolo che hai suggerito vedo due cose: gli investimenti arabi in USA che sono stati la maggior parte in perdita. Gli investimenti in Europa invece danno buoni frutti e offrono ad entrambi ottimi tornaconti.

    Vorrei approfittare per fare un cenno sulla tua risposta a EMIRAMAX, fermo restando che non ho alcuna intenzione di ficcare il naso nella vostra polemica perché non mi interessa. Ma in parte la tua risposta mi riguarda nel ruolo che mi vede coinvolto come curatore del sito e colui che attraverso valori morali e principi fa di tutto per rendere il forum accessibile a tutti e di utile consultazione.

    Se tu vai nella sezione lavoro noterai che é stato ben specificato, questo forum non é un ufficio di collocamento. Questa affermazione non é stata scritta perché non ci interessa che persone che cercano lavoro lo trovino. Anzi, direi piuttosto il contrario! Il forum si propone come mezzo di aggregazione e quindi promuovere l’interesse di Dubai e favorire l’incremento fisico di italiani ritengo sia tra i miei e anzi i nostri scopi. Ma il lavoro non é uno scherzo. Il lavoro é una cosa seria e la maggior parte di noi ha affrontato un periodo della propria vita a cercarlo e Dio solo sa se non avevamo bisogno di trovare conforto e porte aperte. Ma per esempio io, che lavoro nel settore petrolchimico e per di piú il mio mestiere si svolge altrove rispetto a Dubai che uso soprattutto come base d’appoggio logistico, quale tipo di consigli posso fornire a un architetto? A un pizzaiolo? A un artista che vuole esporre i suoi quadri? A un musicista? Certo che conoscendo il settore delle costruzioni a Dubai almeno rispondiamo a chi si offre per lavori di maestranza specializzata che il loro mestiere qui é sprecato perché il mercato preferisce personale asiatico a costi per noi da fame. Ma mica abbiamo creato noi il mercato. Noi, o perlomeno molti come me, ci siamo affacciati per trovare altrove quel che non abbiamo trovato in patria come per’altro han fatto molti italiani negli anni 50 quando emigrarono in USA o nel resto d’Europa, per migliorare la nostra vita o anche solo per vivere con uno stipendio. Poi chi ha fatto fortuna e chi ha semplicemente trovato il modo di fare la spesa, ma questo conta poco perché le intenzioni sono molto attinenti tra loro.

    Vorrei terminare il mio intervento informandoti che qui a Dubai al contrario di quel che pensi ci sono anche italiani che non si occupano di management e che non guadagnano cifre stratosferiche. Organizzando qualche incontro ti posso dire che il gruppo é eterogeneo formato da persone con i mestieri piú disparati e si sta tutti bene assieme perché alla fine siamo tutti italiani lontani dal proprio paese. Quindi nel pregarti di credermi sulla parola, le percezioni come le hai esposte non sono corrette, almeno dal mio punto di vista. Questo forum é per tutti coloro che si interessano di Dubai e per qualsiasi motivo si interessano di Dubai. Su 10 sezioni non puoi giudicare tutto il forum e chi lo frequenta dalla sezione immobiliare (frequentata peraltro da chi a Dubai non ci vive neppure) oppure dalla sezione su lavoro e business che é stata creata in totale buona fede e intenti. Da come ti esprimi sembri una persona abituata ad approfondire e articolare le informazioni con cognizione, quindi spero di averti dato qualche cenno per farti cambiare almeno in parte le tue percezioni su questo forum e sui paesi arabi del Golfo.

    Grazie e buona serata!

    Nicola

    #12240
    Anonimo
    Inattivo

    Emanuele, la cosa migliore che potrebbe succedere in Europa e che gli arabi si comprino un po’ di terreni, costruiscano moschee ed insegnino noi europei a vivere e rispettare gli altri.;)

    #12241
    nicola
    Membro

    ItalyinDubai, se coloro CHE TI INSEGNERANNO IL RISPETTO saranno quelli di Dubai stai pur certo che ci hai azzeccato. Mi fai piacere che hai sfoggiato le tue conoscenze per fare approfondimenti sui temi che abbiamo trattato, la tua frase fa trasparire un enorme sforzo intellettuale.

    Ironia a parte, premesso che tu come molti altri con il tuo lavoro a Dubai e quindi con gli arabi ci hai mangiato, non capisco il motivo di questa battuta e soprattutto il fine visto che si discuteva di tutt’altro. Non capisco il motivo di ridicolizzare un articolo con notizie importanti, le riflessioni di Emanuele, il mio approfondimento e quindi si culmina con te che liquidi il tutto con una frase sibillina. Mi spiace doverlo ammettere ma sto cambiando opinione su di te.

    #12245
    almayer
    Membro

    emanuele47 ha scritto:


    > Caro Emiramax (o come meglio ti chiami) ho fatto
    > un paio di settimane di vancanza nel golfo, mi
    > sono divertito, ma mi sono reso conto che in quel
    > posto per rimanerci e vivere bene avevo due
    > alternative:
    > 1) vendere sogni a gente pronta a comprarli per
    > qualche $
    > 2) fare il “caporale” per gruppi di poveri cristi
    > orientali che per pochi $ erano (sono) disposti a
    > vendere tutto di loro stessi.

    Sono qui da Luglio dell’anno scorso, e non rientro in nessuna delle 2 categorie. Mi rendo conto che se pensi di “renderti conto” di qualcosa con due settimane di vacanza, la tua conoscenza del posto vada a braccetto con la tua superficialità.

    Detto questo, ovviamente ci sono fondi che investono anche all’estero, ci mancherebbe. Ma vediamo di non confondere i fondi di Abu Dhabi con Dubai, sono 2 cose differenti.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 27 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.