L’uomo piu’ anziano degli Emirati Arabi Uniti

L’uomo piu’ anziano degli Emirati Arabi Uniti

Forums Forum Dubai notizie L’uomo piu’ anziano degli Emirati Arabi Uniti

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #461

    [size=large]AL AIN — Nasir Al Hajry, residente ad Al Ain, puó benissimo vantare di essere l’uomo piú anziano degli Emirati Arabi Uniti. Nella sua carta di identitá é scritto che ha 135 anni. Mohammed, suo nipote, dice che la famigla era ignara della sua etá fino a quando il dipartimento di naturalizzazione e residenza ha ufficializzato la sua etá, di 135 anni. Con qualche problema di udito per via dell’etá é stato intervistato da Khaleej Times con l’aiuto di suo nipote dal Kuwait dove si trovava in ferie. Dice che si ricorda di eventi accaduti oltre un secolo prima come le guerre tribali nell’isola araba. Nato in Arabia Saudita, lui é in ottima salute e non ha contratto malattie croniche di quest’era come il diabete o anomalie cardiache. “Sono riuscito a conservarmi in buona salute perché ho sempre creduto nel cibo genuino. Sembro molto piú giovane della mia etá perché vivo uno stile di vita beduino, per esempio mi sveglio mattina presto, bevo latte di cammello e mangio datteri quotidianamente“.[/size]

    Da giovane faceva il pastore, ricorda Al Harjy, arrivó negli Emirati nei primi anni sessanta quando l’attuale federazione degli Emirati non esisteva ancora.

    Attualmente riposa a casa e fa visita alla moschea cinque volte al giorno per pregare e dice che questa é la sua unica attivitá sociale.

    Nasir Al-Hajry, cosí si chiama l’uomo, ha vissuto durante eventi storici avvenuti oltre un secolo fa, come la rivoluzione araba contro l’imperialismo turco nel 1916. Poi la guerra delle isole arabe durante la prima guerra mondiale (1914-1918).

    Siccome sono nato in Arabia Saudita, ho avuto il privilegio di combattere le battaglie tra il Ré Abdul Aziz bin Abdurrahman bin Faysal Al Saud e i principi dell’area di Hayel, Al Rasheed in Arabia Saudita nel 1901” racconta. Dice di aver partecipato a queste battaglie e di essere stato decorato dal Ré Abdul Aziz (il primo Ré saudita) per il suo contributo durante la guerra.

    Quindi pastore e guerriero ed il suo spirito é sempre vivissimo. “Nonostante vivo con i miei otto nipoti e l’unico figlio sopravvissuto, non dipendo da nessuno“.

    Al Hajry si é sposato all’etá di 50 anni. Ha avuto due mogli, ambedue cugine, quattro figlie e tre figli. “Ma tutti i miei figli, specialmente le mie quattro figlie morirono per causa di un epidemia che ha devastato la regione all’inizio dello scorso secolo. Uno dei figli morí all’etá di 73 anni mentre un altro figlio, l’attuale in vita che é l’unico sopravvissuto e vive con lui in una casa araba tradizionale nel quartiere denominato Al Maqam ad Al Ain“.

    Al Harji, continua, si é spostato negli Emirati Arabi nei primi anni ’60 e incontró il fondatore degli Emirati e l’ex presidente (padre dell’attuale), lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, deceduto nel 2004.

    Il nipote di Al Harji, Mohammed Salim Hussein Al Hajry dice: “ siamo quattro nipoti maschi e quattro nipoti femmine, io e le mie sorelle e fratelli viviamo insieme a nostro nonno ad Al Maqam in Al Ain“.

    Mohammed dice che a suo nonno piace il caffé e l’unico inconveniente di disturbo é l’asma. Al nonno piacciono le poesie Nabati (un genere di poemi tradizionali degli Emirati Arabi). Molte persone gli fanno visita oltre che per ascoltare vecchie poesie anche storie di tempi oramai remoti.

    Mohammed inoltre aggiunge che sono propensi di contattare il libro dei Guinnes per certificare il nonno come il piú anziano al mondo.


    Articolo tratto da [KT]
    [size=x-small]Articolo originale: http://www.khaleejtimes.com/DisplayArticle.asp?xfile=data/theuae/2008/July/theuae_July562.xml&section=theuae&col=%5B/size%5D

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.